LA SINDROME DELLE APNEE OSTRUTTIVE DEL SONNO

La sindrome delle apnee ostruttive del sonno è un disturbo respiratorio che si manifesta con episodi di ostruzione completa o parziale delle vie aeree superiori durante il sonno. La persona che soffre di questo disturbo di solito russa e mentre dorme smette di respirare per alcuni secondi finché un riflesso protettivo non scatena una specie di risveglio, di cui in genere non è consapevole, e un ritorno regolare del respiro.

 

Come si riconosce una persona che soffre di questo disturbo?

Diversi sono i sintomi che le persone che soffrono di apnee notturne manifestano. I sintomi notturni più rilevanti sono il russamento, le pause respiratorie, la sensazione di soffocamento, il bisogno di urinare durante la notte, una sudorazione eccessiva del trono e del capo. Al risveglio si può avere la sensazione di non aver dormito a sufficienza, avere la bocca secca o avere mal di testa.

Durante il giorno i sintomi che maggiormente si riscontrano sono la sonnolenza, disturbi cognitivi come la difficoltà a concentrarsi e disfunzione sessuale.

Le donne in età post-menopausa più spesso manifestano sintomi più difficili da riconoscere come l’insonnia o la depressione.

 

Quali sono le conseguenze per la salute?

Le apnee ostruttive sono pericolose per la salute. Chi ne soffre può andare incontro a ipertensione arteriosa, disturbi metabolici come i diabete e problemi cardiovascolari quali ictus e infarto.

 

Cosa fare?

L’unico modo per diagnosticare la patologia è sottoporsi a un monitoraggio cardio-respiratorio notturno. Un esame da svolgere comodamente a casa, nel proprio letto, tramite un dispositivo che misura i parametri vitali tra cui la saturazione di ossigeno, il flusso aereo, la frequenza cardiaca e i movimenti toracici. L’analisi attenta dei risultati da parte di un medico del sonno permetterà di individuare la malattia, la sua gravità e l’eventuale necessità di una terapia.

 

Come si cura?

In base alla situazione, le terapie da valutare sono la maschera C-Pap, che insuffla aria nelle vie aeree impedendone il collasso, la terapia chirurgica da parte dell’Otorinolaringoiatra o del chirurgo maxillo-facciale o la terapia odontoiatrica. Il paziente sovrappeso può inoltre trarre beneficio dal dimagrimento.

 

Il dentista che ruolo svolge?

L’odontoiatra riconosce i pazienti a rischio Osas in base a conformazioni tipiche di lingua, palato, mascellari e indirizzarlo nel percorso diagnostico. Un cospicuo gruppo di pazienti può beneficiare della terapia con il protrusore gestita direttamente dall’odontoiatra. Si tratta di un apparecchio costruito e calibrato sul paziente che permette l’avanzamento della mandibola durante la notte ampliando lo spazio elle vie aeree impedendone il collasso.

 

La sindrome delle apnee ostruttive del sonno è pericolosa per la tua salute. Riconoscerne i sintomi è il primo passo verso una terapia.

Pensi di soffrirne? Chiedi un consulto ai nostri professionisti.

 

 

 

PRENOTA UN APPUNTAMENTO

Chiamaci allo 0423 978903 o scrivici a info@clinicapellegrini.it per prenotare il tuo appuntamento

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Articoli Correllati

Cefalea muscolo tensiva: cos'è e come curarla

CEFALEA MUSCOLO TENSIVA

Tra le varie forme quello che comunemente chiamiamo mal di testa, si possono individuare gruppi con caratteristiche completamente diverse tra loro accomunate tutte da dolore alla zona del capo. La forma più frequente è la cefalea muscolo tensiva.

SUPERARE INSIEME LA PAURA DEL DENTISTA

Oggi in Clinica Pellegrini possiamo superare insieme la paura del dentista. È una delle paure più diffuse al mondo e prende il nome di odontofobia. COS’È L’ODONTOFOBIA O PAURA DEL DENTISTA? Questo disturbo porta ad evitare di rivolgersi all’odontoiatra senza pensare alle conseguenze sulla salute della bocca. La paura del dentista può comparire già nei

LA SINDROME DELLE APNEE OSTRUTTIVE DEL SONNO

La sindrome delle apnee ostruttive del sonno è un disturbo respiratorio che si manifesta con episodi di ostruzione completa o parziale delle vie aeree superiori durante il sonno. La persona che soffre di questo disturbo di solito russa e mentre dorme smette di respirare per alcuni secondi finché un riflesso protettivo non scatena una specie